Il calendario venatorio 2017/18 prevede che la starna e la pernice rossa siano cacciabili solo negli ATC che abbiano adottato specifici Piani di Gestione in osservanza di tutte le condizioni e prescrizioni contenute nell’allegato G al calendario venatorio stesso.
L’ATC FO2 pur disponendo di un dettagliato Piano di Gestione poliennale per entrambe le specie in oggetto (redatto ai sensi del calendario venatorio 2016/17) non ha provveduto, anche in segno di protesta, all’adeguamento dello stesso ai contenuti dell’allegato G, ritenendo i vincoli e le prescrizioni in esso contenute troppo vincolanti e di difficile gestione.
Sarebbe infatti stato necessario dividere l’ATC in Distretti o Unità Territoriali di Gestione da 1000 a 15000 Ha, con una netta differenziazione fra zona vocata e non, e provvedere alla stesura di piani di abbattimento differenziati che scatterebbero solo a determinate condizioni.
Inoltre, l’ultima delibera regionale (scarica l’allegato G dopo le ultime modifiche apportate dalla Regione) che modifica di poco e non in maniera sostanziale, come richiesto, l’allegato G è stata pubblicata solo il 13 settembre a soli 4 giorni dall’apertura generale della stagione venatoria, rendendo difficile fare un’adeguata informazione; pertanto, si porta a conoscenza degli iscritti a questo ATC che Starna e Pernice Rossa non saranno cacciabili nell’ATC FO2.